IL DRAMMA DI LAMBERTO SPOSINI: ''SONO TRASCORSI 6 ANNI DALL'EMORRAGIA E PURTROPPO LAMBERTO NON E' PIU' LA STESSA PERSONA, SENZA AMICI NE' FUTURO''

Sono trascorsi 6 anni dall’emorragia e purtroppo oggi Lamberto è un’altra persona. Ma con la vicinanza fisica dei colleghi sarebbe sicuramente diverso […]  È ancora vivo Sposini, ma per la Tv è come se non ci fosse più“. A parlare è Sabina Donadio la ex moglie di Lamberto Sposini. Sabina gli è sempre rimasta accanto, ed è lei a continuare a fare “pubbliche relazioni per lui”, che da quel tragico giorno ha perso la facoltà di parlare e molto, molto altro. Oggi Lamberto Sposini comunica con gli occhi, per chi sa interpretarlo, non ha più amici e la sua vita è distrutta. Il 29 aprile 2011, il conduttore fu colpito da un ictus appena prima di andare in onda. Era il giorno del matrimonio reale d’Inghilterra; Kate e William convolarono a nozze. All’epoca dell’ictus, ci furono molte polemiche circa un presunto ritardo nei soccorsi. Sembra che Lamberto Sposini sia arrivato al gemelli solo dopo due ore dall’ictus. I familiari per questo hanno intentato una causa contro la Rai, per i ritardi causati dai medici aziendali.  

Perché anche se i medici sono riusciti a salvare la vita del giornalista, da quel giorno la sua carriera è stata stroncata dalle conseguenze dell’emorragia cerebrale. E infatti oggi Lamberto non può più parlare, e la sua vita ruota quasi unicamente attorno alla figlia Matilde, avuta dalla relazione con Sabina Donadio. E proprio Sabina a raccontare quell'orrendo giorno. Dopo il malore, la preoccupazione di come avrebbe reagito alla notizia la figlia Matilde. Sulle prime la Donadio, per proteggerla, aveva evitato di metterla al corrente, ma la bambina era comunque venuta a saperlo dai compagni di scuola: ''Avevo fatto lo sbaglio di non dirle subito che cosa era successo – prosegue la ex di Sposini nell’intervista - . Sono sempre stata una donna insicura e mi era preso il panico: non mi sentivo in grado di gestire nostra figlia da sola. L’avevo tenuta a casa tre giorni e, la mattina in cui era tornata in classe, tutti, preside, professori e allievi, erano stati avvisati del fatto che non era al corrente delle condizioni del padre.

Ma il giorno stesso, quando andai a prenderla, la sua migliore amica mi disse che nell’intervallo i bambini di un’altra classe le avevano fatto il coretto: 'Tuo padre è in coma, tuo padre è in coma'''. Quindi ha dovuto affrontare l’argomento con la figlia, ma non nel modo in cui si aspettava: ''Lei mi chiese: 'Che cosa vuol dire coma? Che papà non si risveglia più? Che muore?'. Come risponde, una madre? Ovviamente cercai di tranquillizzarla, le dissi che sarebbe andato tutto bene. Oggi – continua la Donadio - mi rendo conto che la mia fu incoscienza, la speranza folle di restituire a mia figlia suo padre. E a chi si trova a vivere quello che abbiamo vissuto noi voglio dire che il cammino è difficile, molto più difficile di quanto allora pensassi, ma che alla fine Lamberto si è svegliato davvero, anche se oggi è quello che io chiamo un papà ammaccato''.

fonte: caffeinamagazine.it

Acquista spazio pubblicitario su Io Vivo A Roma
Altri post di Io Vivo a Roma
Perche' affidarsi ad uno psicoterapeuta per iperattivita' - 05/08/2022
Spesso usiamo la parola “iperattivo” come aggettivo per descrivere un bambino irrequieto, in costante movimento, che non sa quindi rimanere tranquillo e si dimena in continuazione, agendo...
Rivenditori Rolex Roma, perche' affidarsi ad esperti - 29/07/2022
Acquistare un Rolex significa fare una scelta che dura per tutta la vita, per questo motivo è importante recarsi da esperti del settore, che siano in grado di farti stare al sicuro. I...
Fitness, tonificazione del corpo - 29/07/2022
Il fitness è la disciplina che comprende tanti tipi di allenamento, dall’aerobico all’anaerobico. Le palestre di Roma che organizzano dei corsi sportivi si sono ormai moltiplicate,...
Arredare con divani di design a Roma - 29/07/2022
L’arredamento della nostra casa è un momento importante, che conferisce al luogo dove abitiamo un determinato carattere e una precisa anima, che rispecchierà i nostri gusti e il...
Consulenza per divorzio gratuita a Roma: perche' richiederla - 28/07/2022
La fine di un matrimonio è un momento delicato da affrontare per una famiglia, soprattutto se si tiene conto sia delle svariate sottigliezze legali che connotano tale procedura, che...
Come scegliere una scuola media a Ostia - 27/07/2022
 I bambini che dalle scuole elementari passano alle scuole medie sono chiamati ad affrontare un periodo parecchio delicato della loro giovanissima vita. Si può tranquillamente dire che...
Agenzia nautica a Roma centro, come ti aiuta - 26/07/2022
Un’agenzia nautica Roma a centro è un valido aiuto per il disbrigo di tutte le pratiche riguardanti la patente nautica. Ubicata in una posizione strategica, è facilmente...
A cosa serve la realizzazione di un sito web a Roma - 26/07/2022
 Può essere utile chiedersi Quali sono le motivazioni valide per la realizzazione sito web a Roma per la propria azienda perché non è una domanda così scontata nel...
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.