LA COMPAGNA DI FABRIZIO MORO L'AVETE MAI VISTA? RESTERETE MOLTO SORPRESI

Classe 1975, Fabrizio Moro, è nato a Roma nel quartiere periferico di San Basilio, da genitori calabresi di Vibo Valentia, ha studiato all'Istituto per la cinematografia e la televisione Roberto Rossellini. Successivamente si trasferisce con tutta la famiglia a Guidonia Montecelio nel quartiere di Setteville di Guidonia per poi stabilirsi a Sant'Angelo Romano. Per anni si esibisce live con numerose giovani band in locali e pub, presentando un repertorio rock-pop insieme a brani dei The Doors, Guns N' Roses e U2. Quarantatre anni è altro184 cm e pesa 74 kg. L’aver vissuto nella periferia romana gli ha dato modo di scrivere anche brani sulla vita dei quartieri fuori la Capitale, delle persone normali, delle difficoltà quotidiane, delle gioie e della semplicità di quei luoghi e di chi ci abita. A distanza da dieci anni dal suo debutto scala ancora tutte le classifiche con l’ultimo brano Portami via. Nel 1996 pubblica il suo primo singolo Per tutta un'altra destinazione.Il primo album, Fabrizio Moro, viene pubblicato nel 2000, anno in cui concorre per la prima volta al Festival di Sanremo nella sezione Giovani. 

Piazzandosi al 13º posto con la canzone Un giorno senza fine, prodotta artisticamente da Massimo Luca. Nel 2004, insieme ad altri esponenti della canzone italiana, partecipa alla compilation Italianos para siempre con i brani Situaciones de la vida e Linda como eres, la compilation era destinata per il mercato sudamericano. Sempre nello stesso anno esce il singolo Eppure pretendevi di essere chiamata amore, una "power ballad", dagli arrangiamenti essenziali ma incisivi, "costruito" sulla ritmica di basso, batteria e chitarre. Il videoclip del singolo è stato anche in concorso al Fandango Festival 2004. Nel 2007 partecipa alla 57ª edizione del Festival di Sanremo con il brano Pensa, dedicato alle vittime della mafia.

Riuscendo a vincere la competizione nella categoria Giovani ed aggiudicandosi anche il Premio Mia Martini della Critica. Nel 2008 partecipa alla 58ª edizione del Festival di Sanremo con la canzone Eppure mi hai cambiato la vita, classificandosi al 3º posto nella sezione Campioni. In  una delle tre serate si è esibito con il leader degli Stadio, Gaetano Curreri, per reinterpretare il pezzo in gara. Fabrizio Moro è felicemente fidanzato con Giada: i due convivono da tempo ma non si sono mai sposati. Lei si è laureata in Architettura d’interni alla Sapienza di Roma ed ha lavorato per molti artisti noti del panorama italiano: con Andrea Moneta per esempio per l’allestimento scenografico de Lo schiaccianoci presso il Teatro Quirino di Roma, con lo studio Tirabassi, con lo studio d’architettura internazionale Team Iwakiri e tanti altri. Insieme hanno due figli, Libero nato nel 2009 il cui nome è stato scelto dal padre proprio per simboleggiare la libertà d’espressione e di vivere e Anitanata nel 2013. Il loro è un grande amore e alla piccola ha dedicato ben due canzoni: Il senso di ogni cosa e Portami via. Nel febbraio 2017 ha partecipato al sessantasettesimo Festival di Sanremo con il brano Portami via, giungendo in finale e piazzandosi al settimo posto.[15] Con questo brano vince il premio Lunezia come miglior testo e videoclip. Il 10 marzo 2017 viene pubblicato l'album Pace, che viene presentato con tre appuntamenti live: 20 aprile 2017 al Fabrique di Milano e 26 e 27 maggio 2017 al Palalottomatica di Roma. Si esibisce in serata al Concerto del primo maggio con la sua band, cantando: Tutto quello che volevi, Libero, Alessandra sarà sempre più bella e Portami via. Dopo il tour estivo, Fabrizio continua a lavorare al nuovo progetto discografico che contiene i suoi brani più famosi riarrangiati ed alcuni dei pezzi scritti per altri artisti. Intanto il 27 Ottobre esce il singolo La felicità, tratto dall'album Pace. Il 15 dicembre nella trasmissione di Rai 1 Sarà Sanremo si apprende che Fabrizio parteciperà al Festival di Sanremo 2018 in coppia con Ermal Meta con il brano Non mi avete fatto niente. Il 14 gennaio viene annunciata la pubblicazione di una raccolta in due parti intitolata "Parole, Rumori e Anni": la prima parte verrà rilasciata il 9 Febbraio 2018 e conterrà "Non mi avete fatto niente", un ulteriore brano inedito e 13 brani ri-arrangiati e ri-suonati. La seconda parte verrà pubblicata tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019

Acquista spazio pubblicitario su Io Vivo A Roma
Altri post di Io Vivo a Roma
A cosa serve il noleggio di Container Scarrabili Roma - 31/01/2023
In questo articolo ci interessa far comprendere l'utilità delle caratteristiche del noleggio container scarrabili Roma partendo dal presupposto che si tratta di un servizio legato al ritiro,...
Perche' trovare un B&b in zona Tuscolana - 31/01/2023
La scelta di soggiornare in un b&b Tuscolana  vuol dire, a conti fatti, optare per una tipologie di vacanza alternativa a Roma. Non c’è dubbio che un hotel è una...
Ristorante a Trigoria, perche' andarci dopo un allenamento - 04/01/2023
Oggi vogliamo parlare di cosa può essere utile mangiare in un ristorante a Trigoria dopo un allenamento intenso perché è una cosa che tanti appassionati di fitness...
Come organizzare Feste Private nel Rione Monti - 04/01/2023
Chi vuole organizzare delle feste private nel Rione Monti deve prendere in considerazione vari aspetti partendo dalla location che sarà decisiva nel bene e nel male per la buona riuscita...
Ritiro Olio Esausto, perche' e' necessario - 23/11/2022
Per molte persone che operano in alcune attività sarà importante scoprire tutti i motivi per i quali è necessario il ritiro olio esausto Piemonte. Si tratta di un servizio utile...
Calcio, sport e passione - 22/11/2022
Nessuno potrà dire che stiamo esagerando se affermiamo che praticare sport anche in palestra (Come il calcio in zona Aurelia) può essere positivo per tutte quelle persone che hanno...
Calcio, sport e passione - 22/11/2022
Nessuno potrà dire che stiamo esagerando se affermiamo che praticare sport anche in palestra (Come il calcio in zona Aurelia) può essere positivo per tutte quelle persone che hanno...
A cosa serve la consulenza gestionale per centri sportivi - 22/11/2022
 Oggi ci vogliamo occupare della consulenza gestionale per centri sportivi perché vogliamo sensibilizzare sul fatto che gestire un centro sportivo non è facile per nessuno: quindi...
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.