Addio al Nubilato Shop

''ERANO 40 UOMINI IN UNA STANZA, MI DISSERO DI SPOGLIARMI...'' L'ASSURDO RACCONTO CHE FA RABBRIVIDIRE


Nei mesi scorsi, era divenuta di dominio pubblico la vicenda di Lamiya Aji Bashar, una ragazza di 18 anni che è riuscita a fuggire dall’Isis dopo due anni di prigionia e di atrocità assurde. La giovane ha subito ferite gravissime e tra le altre cose ha perso l’uso di un occhio, ma è salva e ha lanciato appelli perché venga fatto il possibile per la sorella di nove anni, ancora in mano dei jihadisti. La giovane donna era stata condannata da un giudice della sharia: “Ha detto che o mi devono uccidere o tagliare il mio piede per impedirmi la fuga”, ha spiegato al ‘Daily Mail’.

“Gli ho risposto che se si tagliava un piede poi sarei fuggito con l’altro. Ho detto al giudice che non avrei mai rinunciato alla mia libertà. Così hanno contrabbattuto che avrebbero continuato a torturarmi se avessi cercato di scappare”, ha proseguito Lamiya Aji Bashar nel suo racconto. Al quinto tentativo, la fuga riuscì, non senza gravi conseguenze: mentre con una ventenne e una bambina di otto anni provavano a scappare, esplose una mina antiuomo, che uccise le sue due compagne, mentre lei rimase cieca di un occhio e con la faccia totalmente sfigurata. La giovane racconta ancora: “Sono riuscita alla fine, grazie a Dio, sono riuscita ad allontanarmi da questi infedeli. Anche se avessi perso entrambi gli occhi, ne sarebbe valsa la pena, perché sono sopravvissuta”.

Lamiya è stata rapita dal villaggio di Kocho, vicino alla città di Sinjar, durante l’estate del 2014. I suoi genitori sono presumibilmente morti. Durante il tempo in cui è stata prigioniera in Siria e in Iraq settentrionale, Lamiya Aji Bashar ha visto bambini venduti ad adulti come schiavi del sesso, e lei fu costretta a contribuire a fare attentati suicidi. In un’occasione venne chiusa in una stanza e violentata da quaranta uomini contemporaneamente. “Questi uomini sono stati più che mostri”, ha detto ancora la giovane, che ha raccontato poi della sorella di nove anni nelle mani dei carnefici dell’Isis.

Cinque altre sorelle sono tutte riuscite a fuggire e in seguito sono state trasferite in Germania. Un fratello più giovane, tenuto per mesi in un campo di addestramento Isis a Mosul, ha potuto di recente riabbracciare i suoi cari a Dahuk, una città nella regione curda irachena. Il primo “proprietario” di Lamiya è stato Abu Mansour, che vive nella città di Raqqa, roccaforte dell’Isis in Siria. Lui l’ha brutalizzata, spesso mantenendola ammanettata e in due occasioni la giovane ha tentato inutilmente la fuga. Successivamente è stata venduta a un costruttore di bomba, che lei era costretta ad aiutare nella fabbricazione di giubbotti suicidi e autobombe. Anche in questo caso, “ho cercato di fuggire da lui e mi ha catturato”. L’ultimo a ‘possedere’ Lamiya Aji Bashar è stato un medico di Hawija, una cittadina irachena, anche egli legato all’Isis, poi finalmente la fuga riuscì.

Nello stesso periodo in cui diveniva di dominio pubblico la vicenda di Lamiya, arrivava la notizia riportata dal sito iracheno Eyoonn che cita fonti curde: “Hanno rifiutato di fare sesso con i miliziani. Per questo 19 ragazze yazide sono state bruciate vive”. Secondo quanto scrive il portale, gli uomini del Califfato “hanno bruciato le ragazze yazide perché rifiutavano di compiere la Jihad del sesso”. Infine, l’annuncio choc diffuso dall’Isis attraverso Instagram e che riguarda una delle 3mila prigioniere yazide: “Vergine. Bella. Di dodici anni. Il suo prezzo è di 12.500 dollari e presto verrà venduta”.




fonte: direttanews.it
Acquista spazio pubblicitario su Io Vivo A Roma
Altri post di Io Vivo a Roma
LUTTO NELLO SPETTACOLO - GRANDE DOLORE PER LA SUA MORTE: ERA AMATISSIMA DA TUTTI - 21/06/2017
Il mondo della moda ha dovuto dire addio ad un’altra grandissima donna che ha portato il Made in Italy negli armadi delle donne più eleganti. Dopo la morte di Laura Biagiotti, abbiamo...
ROMA - GRANDISSIMO INCENDIO, PAURA TRA I RESIDENTI PER LA FITTA NUBE NERA: ''TEMIAMO SIA TOSSICA'' - 20/06/2017
Fiamme su via Pontina all’altezza dell’ex campo nomadi di Tor de Cenci.  Sul posto tre squadre dei vigili del fuoco, carabinieri, polizia e Protezione Civile. Da una prima...
MARCO PRATO SUICIDA IN CARCERE: IL KILLER HA INFILATO LA TESTA IN UN SACCHETTO: HA LASCIATO QUESTO BIGLIETTO - 20/06/2017
Si è tolto la vita nella cella del carcere di Velletri (Roma), in cui era detenuto, Marco Prato, accusato dell'omicidio di Luca Varani, il ragazzo ucciso della capitale nel marzo del 2016...
IL CANE VI LECCA SPESSO? NON IMMAGINATE COSA SUCCEDE: UNA SCOPERTA INCREDIBILE - 14/01/2017
Cane che lecca ci aiuta nella salute: la scoperta ha dell’incredibile – C’è chi non lo sopporta molto, c’è chi invece lo ritiene anti igienico, ma...
Comunicazione h24
TI PUZZANO I PIEDI? IL RIMEDIO NATURALE C'E'. ECCO COSA NON DEVI FARE - 14/01/2017
Con l’arrivo dell’estate, si comincia a sudare di più e a farlo sono tutte le parti del corpo. Comprese i piedi. La bromidrosi plantare, cioè la classica puzza di...
DIMAGRIRE SENZA IL MINIMO SFORZO: ORA SI PUO'. ECCO COSA DEVI FARE PRIMA DI ANDARE A DORMIRE - 14/01/2017
Dimagrire, dimagrire, dimagrire. E’ questa la parola d’ordine prima dell’estate. Un’alimentazione sana ed equilibrata e praticare una costante attività fisica sono alla...
NELLA BARBA CI SONO GLI STESSI BATTERI DEL WC - 14/01/2017
Le barbe folte e incolte possono contenere gli stessi batteri di una toilette. Lo rivela un sorprendente studio privato (basato su un piccolo campione di dati, quindi non scientifico) del...
ECCO COSA SUCCEDE SE DORMIAMO SUL LATO SINISTRO DOPO AVER MANGIATO - GUARDA - 14/01/2017
I monaci antichi dopo ogni pasto si coricavano soltanto 10 minuti ed era quello che bastava per alleggerire tutta la digestione, come mai? La più antica medicina orientale (ayurvedica ed...
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.