Addio al Nubilato Shop

L'ALLARME PREOCCUPANTE DEGLI SCIENZIATI: UN RISCHIO CHE CREDEVAMO INESISTENTE E INVECE NON E' COSI'

 "Non esistono livelli di fumo sicuri". La ricerca parla forte e chiaro. Le sigarette, anche in uso ridotto, sono dannose. Lo hanno messo nero su bianco i ricercatori del National Cancer Institute in uno studio appena apparso sulle colonne della rivista Jama Internal Medicine. "Tra i ragazzi c’è la percezione che poche sigarette non comportino danni alla salute - afferma il pool di studiosi, coordinato da Maki Inoue Choi, ricercatore del dipartimento di epidemiologie e genetica dei tumori -. Si tratta di un messaggio fuorviante. Anche chi fuma poche sigarette al giorno o alla settimana porta con sé un rischio di morire più alto rispetto a quello che accompagna la popolazione non fumatrice". Conclusioni alle quali gli studiosi sono arrivati dopo aver condotto studi su un campione di 290mila adulti di età compresa tra i 59 e gli 82 anni. I partecipanti sono stati interrogati circa i loro comportamenti relativi al fumo in nove periodi della loro vita, a cominciare da prima del raggiungimento dei 15 anni per terminare, in quelli anziani, ai 70 anni. 

 

I risultati, scrive il Secolo XIX, hanno evidenziato che coloro che fumavano costantemente in media meno di una sigaretta al giorno, nell’arco della vita correvano un rischio del 64% maggiore di morte prematura rispetto a coloro che non avevano mai avvicinato una sigaretta alla bocca. Mentre coloro che fumavano tra una e dieci sigarette al giorno, un rischio addirittura dell’87 per cento superiore al normale. "Anche una singola sigaretta può condannare una persona a un vizio che dura tutta la vita". 

 

 

 

Questo è il commento di Carmine Pinto, direttore della struttura complessa di oncologia dell’Irccs Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom)  che poi continua: "Il fumo è un fattore di rischio oncologico importante, che soltanto nel nostro Paese provoca centomila nuovi tumori l’anno. La prevenzione deve cominciare dai giovanissimi".

Acquista spazio pubblicitario su Io Vivo A Roma
Altri post di Io Vivo a Roma
Cosa c'e' da sapere sulle autodemolizioni - 22/05/2020
Prima di procedere alla demolizione di un veicolo è indispensabile provvedere alla visura dello stesso, allo scopo di accertare se sulla macchina pendano eventuali fermi amministrativi. Se...
Autore: Xonex
Idee Gadget: il marketing ? promozione tramite oggetto - 01/04/2020
Gadget personalizzabili:l’idea giusta per un marketing originale I gadget sono tutti quegli oggetti che, oltre ad essere simpatici e decorativi, servono a fare qualcosa nello specifico. Ci...
Una guida per la tua festa di compleano a Roma - 03/07/2019
Stai pianificando un evento a Roma? Sul nostro sito abbiamo i migliori locali dove organizzare una festa di compleanno, disposti in modo da rendere la prenotazione estremamente semplice. Basta...
Cosa fare a Roma per il Capodanno 2020? - 26/06/2019
Il Capodanno è una delle festività più attese durante il corso dell'anno dalla maggior parte delle persone. Si tratta di un giorno molto speciale, che nella nostra mente...
Comunicazione h24
Psicologo Mutuabile Roma cosa fare per prendere appuntamento - 27/05/2019
Tendiamo a pensare che lo psicologo sia poco importante per il nostro benessere. C'è l'idea che altri problemi di salute debbano essere risolti prima e lasciamo per ultime le cure per la...
Cosa vedere a Roma - 10/01/2017
Non esiste viaggiatore al mondo che possa dirsi davvero tale senza aver visitato almeno una volta la capitale d’Italia. Roma è infatti una meta importantissima per chi sogna di vedere...
Feste private a Ostia - 13/06/2019
Le feste private a Ostia? Semplicemente una delle opportunità più preziose, soprattutto adesso che il sole ha fatto capolino  Sono tanti i motivi per i quali dovresti organizzare...
Psicologa a Roma? Dr.ssa. Lancia - 12/06/2019
La dottoressa Lanca, la psicologa a Roma La vita è un’esperienza bella, ma allo stesso molto complessa, per tutta una serie di motivi pratici ma soprattutto emotivi e...
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.